la citazione del momento

Il riciclaggio del denaro "sporco" rappresenta ormai il contesto ideale per lo sfruttamento intensivo e lucroso delle nuove forme di schiavitù. Il culto feticistico del profitto, o meglio del denaro che produce sempre più denaro, è giunto al suo criminogeno apogeo. Ed è tragicomico vedere e ascoltare il personale politico che amministra i Paesi in cui tutto questo è consentito pontificare ipocritamente sulla tutela, in casa d'altri, dei "diritti umani".
Luciano Canfora - La schiavitù del capitale - Laterza

giovedì 17 dicembre 2015

Di alberi di Natale e calendari dell'Avvento

...ovviamente homemade! Abbiamo fatto così in fretta a fare il nostro albero di Natale quest'anno che quasi ero delusa per aver già finito. In compenso ero decisamente soddisfatta! Negli ultimi anni addobbavamo la nostra pianta grassa che, crescendo sempre più e forte ormai di un vero e proprio tronco, avevamo battezzato, appunto, "l'albero"; ma la sala della casa sul canale non è molto luminosa e non volevamo che l'albero soffrisse per far gioire noi, così abbiamo cercato un'idea alternativa. E l'abbiamo trovata a casa di amici: appena ho visto il loro alberello ho detto "Ok, la materia prima non ci manca, domani lo facciamo così!"

in versione "nuda"
Il mio (cortissimo!) lato consumistico voleva comprare una punta, che so una stella, da posizionare in cima, ma Fra dice che quella scatolina fa perfettamente da punta...e non ci ha messo molto a convincermi a rinunciare ad infilarmi in uno degli affollatissimi negozi di cineserie a comprare un pezzo di plastica colorata ;)
Quasi tutti i libri li abbiamo presi da uno scaffale su cui teniamo libri di cui vogliamo disfarci e regalare: diciamo che chiunqui passi a casa nostra in questo periodo, piuttosto che trovare i regali sotto l'albero, li trova direttamente nell'albero, e se c'è qualcosa che gli interessa può prenotarlo e ritirarlo il 6 gennaio :D
Non ci siamo inventati niente di nuovo, lo so, ma mi ha dato comunque tanta soddisfazione creare questo albero intellettuale!

Chi invece si è decisamente inventato un fantastico calendario dell'Avvento per i propri figli è il mio amico Davide.
Davide ha cinque figli e, nonostante il più grande ne abbia ormai 17, il calendario dell'Avvento, così come la calza della befana, continua a essere un must. Sarà anche perchè i figli appartengono a quella folta schiera di ragazzi con due case, tradizione vuole che "a casa del babbo" a dicembre ognuno trovi il proprio calendario. Ma dove mettere cinque dico cinque calendari?!
Dipende dalle dimensioni del calendario...


Non è un bel vedere? Una parete splendidamente decorata, risparmio di spazio e di spesa, del tempo passato a costruire qualcosa di bello per i propri figli e ciascuno con il proprio calendario/filo personalizzato col proprio nome da cui staccare  ogni giorno un cioccolatino (rigorosamente equo e solidale!) o una caramella. E, last but not least, niente rifiuti postumi ma solo dei cordoncini che si riutilizzeranno per la prossima ispirazione creativa!

E le vostre case si sono debitamente agghindate per le feste?


21 commenti:

  1. No, guarda, io sono tremenda, non agghindo mai niente, anche perché io e Mr K facciamo sempre Natale separati (lui con i suoi, io con la mamma) e io rimango a casa da sola :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh piccina! Vuoi venire a leggere un libro sotto il mio albero? Beh, se può consolarti, io invece lo passo sempre con Fra ma raramente con la mia mamma (e papà) perché quasi tutti gli anni sono libera solo il 25 e il 26 e guai chiedere ferie in questo periodo dell'anno!!

      Elimina
    2. Oh piccina! Vuoi venire a leggere un libro sotto il mio albero? Beh, se può consolarti, io invece lo passo sempre con Fra ma raramente con la mia mamma (e papà) perché quasi tutti gli anni sono libera solo il 25 e il 26 e guai chiedere ferie in questo periodo dell'anno!!

      Elimina
    3. Grazie dell'invito! Stavolta però spero di riuscire a venire in primavera. Chissà, magari per la presentazione del mio libro...

      Elimina
    4. In effetti Bologna in primavera dà il meglio di sé! Aspetto fiduciosa te e il libro :)

      Elimina
  2. il mio albero di natale- finto- ha 32 anni ed è ormai un membro della famiglia! lo comprammo nel natale del 1983, primo natale di mia figlia giulia.
    ormai è un po' sfigato, ma ha talmente tante decorazione- alcune risalgono ai primi anni di scuola materna dei miei figli - che non si vede che è sfigato e spelacchiato. Gli vogliamo bene.
    le mie decorazioni, quest'anno, sono fatte di foglie secche, fatte seccare legate a testa in giu' negli armadi, rubate nei giardini della zona di sera, quando porto la mia nipotina pelosa a fare pipì ed esco con le forbici in tasca.......
    Mi piace decorare la casa e la cosa bella è che i miei figli, adulti, adultissimi, ci tengono molto a che si perpetuino le nostre abitudini, i no stri rituali. E mia figlia, che per ora vive in Friuli, ha preparato un calendario dell'Avvento per il mio nipotino Unai partendo da un bellissimo ramo secco, fili di lana, scatolette vuote.....come lo facevo io per i miei tre! E questo è meraviglioso.
    Questi sono i miei addobbi.
    Questo è il nostro natale ...essenziale.
    emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche quello di casa dei miei era sempre lui, addobbi compresi. Poi mia sorella maggiore, persona estremamente creativa e di buon gusto, ha deciso che l'albero doveva essere bello: devo dire che ogni anno fa alberi di Natale stupendi, ma a me quell'accozzaglia di palline kitsch e la punta coi brillantini mancano tanto!!

      Elimina
  3. Ganzissime queste idee! Soprattutto l'albero di libri con le lucine e la cesta afro! Potrei farlo anch'io, gli ingredienti non mi mancano ma... ieri mi sono già toccati albero&presepe a casa dei miei (insomma a casa mia!)... l'unica ufficialmente atea tutti gli anni deve avere queste incombenze... facciamo che apprezzano la mia creatività...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh dai, sono così scollegati i festeggiamenti del Natale dalla religione che non starei a pormi il problema! Prendila come un'occasione per far festa (che non ce n'è mai abbastanza) e... per esprimere la tua apprezzata creatività ;)
      E pensa che in Giappone, che proprio cristiano non è, per tradizione a Natale fanno la torta di fragole...

      Elimina
    2. mahh..a me piu' che altro è il corri-corri che danneggia, ogni anno mi prometto di non farmi cogliere impreparata, ogni anno mi ritrovo fregata dagli impegni...poi dalla religione mi sono liberata, ma del consumismo sono ancora schiava e sto cominciando a non poterne più...
      Ma la torta di fragole forse potrebbe tirarmi su di morale!

      Elimina
  4. Bellissimo, il tuo albero!
    Anche noi abbiamo in mente di farne uno così, prima o poi...ma aspettiamo che i bimbi crescano un po', perché al momento finirebbe smontato in 30 secondi! :P
    Noi , anche quest'anno, abbiamo utilizzato un albero di Natale in legno fatto dal mio babbo 20 anni fa e decorato con "palline" fatte a mano da me e dai bambini... Se ti va, vieni a vedere qui nel post tutti i dettagli! :)
    http://www.naturalentamente.it/albero-natale-ecologico/
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì diciamo che si presta poco a case con bimbi piccoli :D
      Passo volentieri a vedere il tuo, intanto benvenuta da queste parti!

      Elimina
  5. Proprio bello il tuo albero, sai che l'hanno fatto così anche nella biblioteca della mia città?
    Bellissima idea anche il calendario dell'avvento la terrò a mente per il prossimo anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che anche nella biblioteca principale di Bologna? In effetti l'avevo premesso, non è certo un'idea innovativa... però ci è piaciuto tanto farlo! Tieni a mente il calendario sì, che anche i tuoi iniziano a essere numerosi :)

      Elimina
  6. Bellissimo il tuo albero, ma soprattutto bella l'idea di far scegliere i suoi pezzi come doni da prenotare e ritirare il 6 gennaio :D
    Ciao cara, buon Natale :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che stasera siamo stati a una cena di natale e abbiamo portato a ciascuno un libro e un dvd presi dai nostri scaffali e accoppiati e distribuiti a caso: è stato pazzesco come quasi tutto sia andato a finire nelle mani di chi lo desiderava o di chi vi ha trovato dpunti interessanti per il proprio momento personale :-)

      Elimina
  7. da qualche anno l'addobbatrice entusiasta che albergava in me , sopravvive part time: quest'anno solo la corona sulla porta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, l'importante è sempre fare, o non fare, quello che si ha, o non si ha, voglia di fare, ogni volta che si può! E la questione addobbi natalizi è decisamente una di quelle volte :D

      Elimina
    2. domani passa da me che c'è il tuo regalo di natale

      Elimina
  8. Noi (anche se dovrei dire Elle, perché è lei che si occupa degli addobbi), abbiamo un albero di natale (anzi due), che assomigliano al calendario dell'avvento del tuo amico: sul muro, disegnato con un filo rosso, c'è l'albero, con le sue palline, che sono cioccolatini in uno, addobbi creativi nell'altro ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello! E poi quindi è sia calendario dell'avvento che albero... un addobbo multitasking :D Bravi Alli e Elle!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)