la citazione del momento

Il riciclaggio del denaro "sporco" rappresenta ormai il contesto ideale per lo sfruttamento intensivo e lucroso delle nuove forme di schiavitù. Il culto feticistico del profitto, o meglio del denaro che produce sempre più denaro, è giunto al suo criminogeno apogeo. Ed è tragicomico vedere e ascoltare il personale politico che amministra i Paesi in cui tutto questo è consentito pontificare ipocritamente sulla tutela, in casa d'altri, dei "diritti umani".
Luciano Canfora - La schiavitù del capitale - Laterza

sabato 15 marzo 2014

Il santuario artico

In un commento al post precedente, qualcuno mi ha chiesto di riportare qualche buona notizia (e come darti torto, cara!): io mi ci sono imbattuta proprio ora e ve la riporto fresca fresca!
Vi ricordate gli Arctic 30 e la loro battaglia contro le trivellazioni del suolo artico? Ecco, la battaglia di quei trenta attivisti e di tutte le persone che li hanno sostenuti non è stata vana, o quanto meno ha portato per ora al compimento di un piccolo passettino verso l'obiettivo.
Il 12 marzo, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione a sostegno dell'istituzione di un'area protetta al Polo Nord che vieti le attività delle compagnie petrolifere e la pesca industriale. Qui l'articolo completo. Mi auguro davvero che questo cosiddetto Santuario Artico veda la luce, e che la veda prima che sia troppo tardi. Certo non è uno scherzo contrastare la potenza delle compagnie petrolifere, ma questo è un segnale positivo, soprattutto se si considera che paesi artici come la Norvegia e la Russia si sono opposti all'istituzione di un'area protetta al Polo Nord (interessi economici?).
Insomma, il pianeta è ben lontano dall'essere salvo, ma questa presa di posizione del Parlamento Europeo è, secondo me, un fatto decisamente positivo, e, per quanto mi riguarda, anche inaspettato!
Vi lascio con il video di ringraziamento degli Arctic 30 a chi ha sostenuto la campagna per la loro scarcerazione e con l'augurio di un felice weekend.
Che il sole splenda sulle vostre testoline!

16 commenti:

  1. Beh, buone notizie! Piccoli passi, certo, rispetto allo schifo impetuoso, ma sempre passi avanti positivi.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. siamo noi che dobbiamo ringraziare loro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Vedi le persone belle si riconoscono anche da questo: ringraziano quando dovrebbero essere loro per prime ad essere ringraziate.

      Elimina
  3. Sono dei miti!
    Però non è vero che non riporti mai buone notizie, dai! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, però in effetti era da un po' che non lo facevo e sai, c'è sempre fame di buone notizie :)

      Elimina
  4. Grazie cara Cri,
    è una bella notizia, sì, anche se mi da la chiara impressione che c'è gente che gioca a darci dei contentini per zittire e dare soddisfazione alle masse, mentre dall'altro lato ci sfruttano e fanno tutto quello che vogliono senza ritegno. (non so se mi spiego)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, fregasse di più alle masse della salvaguardia del pianeta! Credo che il problema principale sia quello, e dopo la strapotenza delle compagnie petrolifere e compagnia...

      Elimina
  5. E' una buona notizia, ho avuto una mail che mi informava di questo ma è sempre bello rileggere le buone notizie.
    Cari saluti
    Nou :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì anche a me è arrivata via mail, questa buona notizia qua non ho dovuto nemmeno cercarla ;)

      Elimina
  6. Hai ragione, una bella notizia, e davvero ce ne vogliono! Certo, gli interessi in gioco sono enormi, speriamo che la risoluzione non rimanga soltanto sulla carta (si sentono certi discorsi ultimamente sullo sfruttamento delle aree ancora intatte del mondo che fanno davvero impressione...). Grazie comunque ai coraggiosi attivisti di Greenpeace il cui impegno è stato ripagato! Dovremmo essere tutti così... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, speriamo che sia un segnale concreto e non solo parole, sai la potenza dei soggetti in questione e la corruzione dilagante ci danno parecchio modo di dubitare... Ma intanto concordo, fortuna che al mondo ci sia gente come questi attivisti!

      Elimina
  7. credo sia giusto anche dare buone notizie giusto per non farci dare testate tutti i giorni..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Pensare positivo non vuol dire ignorare tutto quello che non va

      Elimina
  8. E' sicuramente una buona notizia, eppure alcune fonti sostengono che al Polo Nord si sta trivellando..
    maaahh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh cara ma infatti siamo solo all'inizio...e sarà una lotta dura!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)