la citazione del momento

Il riciclaggio del denaro "sporco" rappresenta ormai il contesto ideale per lo sfruttamento intensivo e lucroso delle nuove forme di schiavitù. Il culto feticistico del profitto, o meglio del denaro che produce sempre più denaro, è giunto al suo criminogeno apogeo. Ed è tragicomico vedere e ascoltare il personale politico che amministra i Paesi in cui tutto questo è consentito pontificare ipocritamente sulla tutela, in casa d'altri, dei "diritti umani".
Luciano Canfora - La schiavitù del capitale - Laterza

giovedì 27 marzo 2014

Meno camorra, più libri

Oggi ho letto una buona notizia, di quelle che ti fanno spuntare il sorriso, che ti fanno pensare che al mondo c'è gente bella e che ti fanno avere fiducia nel futuro.
La notizia è che è stata appena inaugurata una nuova libreria. "Capirai!" direte voi. E quelli che tra voi hanno un minimo a che fare con il mercato dei libri, staranno addirittura dicendo "Sicura che sia una buona notizia? Non è ormai un'utopia far soldi coi libri? Non fallirà nel giro di poco?" Io mi auguro decisamente di no, e comunque, prima di parlare, finite di leggere! Dicevo, è stata appena inaugurata una nuova libreria a Scampia. Avete presente Scampia? Gomorra, le Vele, malavita a tutto spiano...ecco proprio lì!
Proprio in una delle zone più degradate del Sud Italia, proprio dove vivono più di centomila persone ammassate in condomini fatiscenti, proprio dove la via più facile e a volte l'unica via per guadagnare dei soldi è affiliarsi alla camorra. Dove metà della popolazione ha meno di 25 anni e dove una libreria mancava da trentasette anni.
Il ringraziamento per questa idea brillante lo si deve a Rosario Esposito La Rossa, 26 anni, autoctono, che da anni lavora per promuovere cultura e lavoro nel suo territorio.
immagine tratta dal web
Rosario, a soli 18 anni, pubblica Al di là della neve, una raccolta di racconti su Scampia, e lo dedica a suo cugino Antonio Lanzieri, vittima innocente delle faide.
Nel 2007 fonda, insieme a Maddalena Stornaiuolo, sua compagna in tutti i progetti successivi,  l'associazione Voci di Scampia, che dà vita successivamente a una vera e propria compagnia teatrale.
Nel 2010 i proprietari della storica casa editrice napoletana Marotta&Cafiero si trasferiscono all'estero e regalano la casa editrice a Rosario (e lo vedi che è come dico io? che quando fai cose buone il mondo ti sorride?). Rosario ne trasferisce la sede dall'elegante quartiere di Posillipo a Scampia, la tiene in piedi grazie anche al cofounding e ha finora pubblicato trenta libri a tema sociale e civile.
Ah, aveva anche fondato la Biblioteca Popolare per Ragazzi di Scampia, per la quale ha raccolto tredicimila volumi da tutta Italia.
Ha fatto tante altre cose, per questo ho linkato la sua pagina su Wikipedia, vale la pena di andarsela a leggere.
E insomma, dicevamo, l'ultima di tutte queste cose è stata aprire questa libreria, in collaborazione con l'Istituto alberghiero di Scampia, che la ospita. Lo spazio  ha inaugurato qualche giorno fa, e ha al suo interno anche un caffè letterario. Più che un'attività imprenditoriale, il Marotta&Cafiero store-Scampia vuole diventare uno spiraglio, una boccata d'aria, un'alternativa a quei giovani che non possono e non devono essere destinati a diventare soldatini della camorra solo perchè concittadini della camorra stessa.

immagine tratta dal web
 La storia di questa libreria l'ho appresa dal blog Guardati dai modi di dire, dai proverbi, dalle parabole della bravissima giornalista Emanuela Zuccalà (se non lo leggevate, leggetelo!), e l'ho approfondita sul Corriere del mezzogiorno

16 commenti:

  1. Ma che bella faccia pulita che ha questo ragazzo! Ora condivido un po' questa bella notizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? viene voglia di abbracciarlo!

      Elimina
  2. Buona notizia, buone speranza, bella realtà... Stavo proprio pensando al sud, pensando alla serie "Soprano" che io e il mio Lui abbiamo scoperto da poco (si lo so, fuori tempo massimo;)- che rappresenta perfettamente la mentalità del sud...
    E' importante dare spazio e forza ad ogni singolo gesto per sconfiggere questa mafia potentissima, ma purtroppo... la Camorra è tra noi, i comuni del centro-nord sono tutti in ostaggio, lavorano, sono al servizio della Camorra e di tutto ciò che ruota intorno al mondo dell'edilizia, anche epr questo non voterò alle prossime amministrative, tanto chiunque andrà a fare il sindaco il risultato...non cambia..
    Anche il comune di san Giuliano terme è in mano a una famiglia napoletana, si sanno nomi e cognomi, si vede lo scempio coi nostri occhi ma abbiamo le mani legate e la bocca cucita, io una querela per aver detto la mia su alcuni laviro me la son già beccata anni fa.. e purtroppo la maggior parte della gente certe cose non le vuol vedere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ormai la storia che in Sicilia c'è la mafia, in Calabria la ndrangheta e in Campania la camorra è roba vecchia di cent'anni. Formigoni, uno a caso, non mi pare abbia una cadenza meridionale, eppure...

      Elimina
  3. Una notizia bella, certo una goccia nell'oceano ma secondo me valgono più queste piccole cose che salvano pochissime persone piuttosto che grandi imprese che fan solo rumore e pubblicità.
    Ho condiviso il post ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io nelle politiche territoriali ci credo molto, Non si può salvare il mondo, ma fare cose buone per il paese, per la propria terra, si può e si deve.
      Grazie per la condivisione ;)

      Elimina
  4. sì, sì anche io avevo sentito la notizia, gente così dovrebbe essere dichiarata patrimonio dell'umanità

    RispondiElimina
  5. Ahah, quanto hai ragione Amanda!

    RispondiElimina
  6. Avevo letto il tuo post ieri e sicuramente una bella notizia.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo i tuoi passaggi, anche quando sono silenziosi :)

      Elimina
  7. ogni libreria che nasce ogni biblioteca rappresenta un mattone per sostenerci, speriamo che la gente ci vada però
    un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, lui pare un tipo abbastanza coinvolgente, quindi credo che abbia buone possibilità!
      ciao a te

      Elimina
  8. Sì, ottima notizia, ho ascoltato alla radio un'intervista al ragazzo. É un grande.

    RispondiElimina
  9. Che bello!!! Ho fatto il link a questo post :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Le buone notizie vanno diffuse :)

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)