la citazione del momento

Il riciclaggio del denaro "sporco" rappresenta ormai il contesto ideale per lo sfruttamento intensivo e lucroso delle nuove forme di schiavitù. Il culto feticistico del profitto, o meglio del denaro che produce sempre più denaro, è giunto al suo criminogeno apogeo. Ed è tragicomico vedere e ascoltare il personale politico che amministra i Paesi in cui tutto questo è consentito pontificare ipocritamente sulla tutela, in casa d'altri, dei "diritti umani".
Luciano Canfora - La schiavitù del capitale - Laterza

domenica 16 giugno 2013

Eyvallah - Grazie Istambul

Sto avendo una corrispondenza abbastanza fitta con un'amica, anzi, diciamoci la verità, era piuttosto una conoscente che un'amica, di quelle persone con cui passi insieme due giorni e senti un feeling che ti spinge a restare in contatto, e non ci siamo mai scritte tanto come nelle ultime settimane. E a onor di onestà ha iniziato lei, chiedendoci sostegno emotivo, informandoci nel dubbio che i nostri media non riportassero le cose che stanno succedendo (strana supposizione...). Ah dimenticavo, Esra è di Istambul.
Nell'ultima mail mi ha mandato questo video.
Dice che è diventata la colonna sonora della protesta, e ne capisco il motivo. Anche perchè Esra, gentilmente, me l'ha tradotta in inglese, e io dall'inglese ve la riporto in italiano. E l'ho fatto praticamente alla lettera, quindi scusate se risulta poco poetica, non sono una traduttrce, ma quello che importa è il contenuto.

GRAZIE

Al vostro spray urticante e al vostro gas
Al vostro randello e al vostro manganello
Ai vostri calci migliori
Grazie Grazie

Mi attaccate senza troppo clamore
I miei occhi bruciano ma non sono distrutto, non sono caduto
Dico ancora "sono libero"
Sono umano
Ditemi, mi vedete forse sconfitto?

Al vostro spray urticante e al vostro gas
Al vostro randello e al vostro manganello
Ai vostri calci migliori
Grazie Grazie

Le vostre botte sui nostri volti
Il rancore che traspare dalle vostre parole
Applausi a tutti voi
Grazie Grazie

Alzate la mano senza esitazione nè paura
Ma non dimenticate che piazze e città sono nostre
Diciamo ancora "siamo liberi"
Siamo umani
Ditemi, ci vedi forse sconfitti?

Al vostro spray urticante e al vostro gas
Al vostro randello e al vostro manganello
Ai vostri calci migliori
Grazie Grazie

Le vostre botte sui nostri volti
Il rancore che traspare dalle vostre parole
Applausi a tutti voi
Grazie Grazie

e a proposito di colonne sonore della protesta, ascoltate cosa cantano qui. La canzone sarebbe "nostra", ossia italiana, ma evidentemente qualcuno gli ha detto qualcosa tipo: "prendetela pure, a noi non serve più.








10 commenti:

  1. Bella! Emozionante!
    Grazie Cri per il bel post. Che tristezza, però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, tristezza infinita e anche tanta preoccupazione per come si stanno mettendo le cose...

      Elimina
  2. Quello che sta succedendo in queste ore è una cosa allucinante, l'Italia deve dire qualcosa, l'Europa deve alzare la voce, stanno arrestando anche i medici soccorritori, ci sono continue violazioni dei diritti umani e nessuno dice niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Silvia, e mi fa più paura il silenzio internazionale che l'assolutismo e la violenza che sta esercitando il primo ministro turco, benché arrestare i medici e inondare i manifestanti con sostanze tossiche sia cosa non da poco.

      Elimina
  3. Umanità... E la violenza di quelle immagini non la dimostra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, o forse associamo questo termine a qualcosa di molto diverso da quanto in realtà può arrivare ad essere bruto un essere umano.

      Elimina
  4. E l'europa è pressoché immobile... mamma mia che delusione... non si può davvero tollerare tanta violenza... un caro abbraccio cri e grazie per la condivisione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già è tristemente così, ed è triste anche che ultimamente, quando ci si trova a scrivere o commentare post sulla politica europea o affini, è sempre per esprimere delusione e/o rabbia.
      Un abbraccio a te

      Elimina
  5. Ti ho citata in questo post http://30metriquadri.blogspot.it/2013/06/buycott-anche-tu.html
    Mi sembrava doveroso visto che mi hai dato un preziosissimo aiuto per la spesa :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)