la citazione del momento

Il riciclaggio del denaro "sporco" rappresenta ormai il contesto ideale per lo sfruttamento intensivo e lucroso delle nuove forme di schiavitù. Il culto feticistico del profitto, o meglio del denaro che produce sempre più denaro, è giunto al suo criminogeno apogeo. Ed è tragicomico vedere e ascoltare il personale politico che amministra i Paesi in cui tutto questo è consentito pontificare ipocritamente sulla tutela, in casa d'altri, dei "diritti umani".
Luciano Canfora - La schiavitù del capitale - Laterza

lunedì 4 giugno 2012

Profumati di natura - Il deodorante autoprodotto

Ieri abbiamo trascorso una bella domenica fiorentina!
La famiglia del mio compagno è disseminata in varie città toscane e, dopo vari tentativi di accordi, si è riusciti a stabilire un giorno e a radunare tutti in una sorta di via di mezzo, ossia a casa di sua sorella a Firenze.
In primavera, tra mamma, fratelli e nipoti, si concentrano un po' di compleanni e, non vedendoci appunto spessissimo, oggi abbiamo festeggiato ben sei compleanni, compreso il mio.
Problema: come trovare cinque regali senza spendere una fortuna?
Soluzione: li facciamo noi!
E così alle tre donne abbiamo regalato il deodorante che ho creato e sto sperimentando da qualche giorno con grande soddisfazione!

Come al solito sono partita alla consultazione di libri, siti e blog, cercando qualcosa con il minor numero di ingredienti, e alla fine, così come per il detersivo piatti, ho trovato la ricetta migliore qui (grazie Emma!)
Per farlo occorrono soltanto:
30 ml di acqua,
2 cucchiaini di bicarbonato
10 gocce di olio essenziale della vostra profumazione preferita (io ho usato la lavanda, consigliata anche dal mio erborista)
3 gocce di olio essenziale di tea tree per le sue proprietà antisettiche e disinfettanti.

Procedimento:
Riempite un contenitore spray con l'acqua, aggiungete il bicarbonato e mescolate con un bastoncino; vista la scarsa solubilità del bicarbonato io ho usato acqua tiepida, anche se un fondino resta comunque. Lasciate riposare per mezzora. Trascorso questo tempo, date una seconda mescolata, aggiungete le gocce di olio essenziale e chiudete.
Ecco il vostro nuovo deodorante pronto per essere usato, regalato e sicuramente dare tanta soddisfazione!

Per rendere le confezioni più present-abili, le ho decorate con alcuni stickers che avevo in casa.

A questo punto forse qualcuno si sta chiedendo come abbiamo risolto per gli altri regali... Magari ve lo racconto nel prossimo post :)

Con questo post partecipo


C'e' crisi, c'e' crisi! Guida alla Sopravvivenza sul Pianeta Terra...

9 commenti:

  1. Io uso ormai 5 anni il cristallo di rocca e mi trovo benissimo, cmq la tua è un ottima idea per dei regali low cost :-)

    RispondiElimina
  2. Io uso ormai 5 anni il cristallo di rocca e mi trovo benissimo, cmq la tua è un ottima idea per dei regali low cost :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho letto solo pareri positivi in effetti e anche io l'ho usato, ma poi mi è caduto a terra e si è frantumato in mille pezzi. Inoltre, non usando profumi, avevo voglia di un minimo di essenza aromatica :)
      E comunque sì, ti garantisco che stupisce piacevolmente come regalo, i miei flaconcini hanno avuto grande successo!

      Elimina
  3. Ora che l'ho fatto anch'io posso dirlo: è davvero ottimo, mai provato un deodorante del genere! e pensare che di solito spendo una fortuna per trovare poi "il meno peggio". d'ora in poi, solo homemade! Grazie Cri!

    RispondiElimina
  4. Grazie a te per la soddisfazione che mi dai! Facendolo ho pensato a tutte le persone che conosco che hanno allergie varie, e addirittura un'amica mi ha detto che alla lunga anche i deodoranti che compra in farmacia le fanno irritazione, quindi sono proprio contenta di avervi dato questa piccola dritta :)

    RispondiElimina
  5. Che bella idea!
    Proverò sicuramente, poi ti dico com'è andata...
    Ciao, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ora sto provando la versione con qualche goccia di tea tree oil, è ancora meglio!

      Elimina
  6. Grazie dell'idea!
    anche io uso l'allume di rocca, ma appena finirò la mia scorta che ho in credenza (non so quando perché dura un sacco) proverò questa semplice ricetta!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì l'allume è praticamente eterno! Puoi provarlo e usarlo ogni tanto o alternarli!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)