la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

domenica 22 marzo 2015

World water day: non sprechiamo il cibo

Si sa che le cose non si risolvono parlandone per un giorno, perciò prendo questa data come una sorta di promemoria. Lo uso per fare una specie di resoconto, mi chiedo cosa sto facendo e cosa posso fare di più. E comunque mi rendo conto che quello che faccio, è davvero il caso di dirlo, è soltanto una goccia nell'oceano.
Perchè il problema non è tanto ricordarsi di chiudere il rubinetto mentre ci si spazzola i denti, quanto piuttosto chiedersi quanta acqua sia servita per produrre e far arrivare alla propria tavola una bistecca e, peggio ancora, quanta acqua andrebbe sprecata se quella bistecca finisse nella spazzatura.

Se tutti fossimo consapevoli dello stretto legame che intercorre tra ciò che mangiamo e l'acqua che consumiamo per farlo, e ci comportassimo di conseguenza, l'impronta di ciascuno di noi sarebbe sicuramente maggiore di quanto lo sia ora.

Tra i vari contributi odierni del web sull'argomento, ho trovato molto interessante quello di Wired.

Buona domenica consapevole a voi :-)

11 commenti:

  1. Certo, parole che condivido, e invito a ripensare al REFERENDUM vinto, anche grazie alla Rete, e a come i nostri politicanti lo stanno disattendendo.

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente! Serve fermarsi a riflettere e divenire consapevoli.....
    Ho letto l'articolo che hai indicato, bello, ricco di utili informazioni.
    Grazie, buona serata
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta a non essere l'unica ad averlo trovato interessante ;)

      Elimina
  3. Pensa, di questa giornata non sapevo niente, ma l'acqua per me è preziosa ogni giorno. Infatti in questo condominio di 10 appartamenti siamo quelli che ne consumiamo di meno, eppure l'igiene non manca e di acqua ne beviamo tantissima! Per fortuna da queste parti ci son ancora delle fontane naturali (odio la declinazione al maschile voluta dall'AqueSpa, quei fontanelli pubblici che "regalano" acqua pessima)in cui si può fare scorta di acqua muniti di bottiglie e buona educazione.
    Il problema è fare capire certe cose basilari alla maggioranza della gente, composta per lo più da buzzurri saputelli. In questi ultimi giorno poi mi sento proprio circondata..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta la mia comprensione cara Serena!

      Elimina
  4. Hai ragione! non bisogna sottovalutare certo problemi

    RispondiElimina
  5. come sai farmi sentire in colpa tu, nessuno mai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, si dice "consapevole" non "in colpa"! :D

      Elimina
  6. Noi raccogliamo acqua piovana per bagnare l'orto e si sta attenti a chiudere il rubinetto nei tempi morti, certo ci vorrebbe un cambio radicale di stile di vita per un vero risparmio negli allevamenti e nelle colture..
    Ciao :-)
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è proprio questo il messaggio che vorrei passasse. Bisogna capire bene come stanno le cose, e se lo si capisce non ci si accontenta di non lasciar sgocciolare il rubinetto per mettersi a posto la coscienza. Grazie cara Nou

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)