la citazione del momento

Il riciclaggio del denaro "sporco" rappresenta ormai il contesto ideale per lo sfruttamento intensivo e lucroso delle nuove forme di schiavitù. Il culto feticistico del profitto, o meglio del denaro che produce sempre più denaro, è giunto al suo criminogeno apogeo. Ed è tragicomico vedere e ascoltare il personale politico che amministra i Paesi in cui tutto questo è consentito pontificare ipocritamente sulla tutela, in casa d'altri, dei "diritti umani".
Luciano Canfora - La schiavitù del capitale - Laterza

mercoledì 18 marzo 2015

Chi ben comincia: l'asilo eco-compatibile

Stamattina mi sono svegliata presto e allegra, sarà il sole dopo tante giornate piovose; e si sa, quando uno è ben disposto il mondo è più bello, sarà per questo che mi sono imbattuta in questa felice notizia: il primo asilo eco-compatibile e eco-sostenibile.
Mentre quello che qualcuno ha definito il "roditore fiorentino" blatera di un'inquietante riforma scolastica, c'è un comune (eh già, è un asilo comunale!), Cascina, in provincia di Pisa, che ha tirato su in un anno e mezzo questo splendido posto che ospita 86 bimbi.
Grazie a pannelli fotovoltaici, turbine eoliche e raccolta di acqua piovana, l'asilo è perfettamente autosufficiente: energia autoprodotta e emissioni ridotte al minimo! 
Anche l'interno è arredato ovviamente con materiali naturali.
Con la stragrande maggioranza delle scuole italiane, che cadono a pezzi, questo posto sembra davvero un'isola felice, anche se più che un'eccezione sarebbe bello costituisse un esempio, la dimostrazione che se si vuole si fa, che c'è modo e modo di spendere i soldi pubblici e che non è vero che ormai solo i privati sono in grado di offrire soluzioni scolastiche di alto livello. Questo è quello che si sta cercando forsennatamente di farci credere, e vedo sempre più persone effettivamente e tristemente convinte di questo. 
E sono felice per i bimbi della frazione di San Frediano a Settima, ai quali auguro che questa non sia solo una favola prescolare, che il loro percorso scolastico possa proseguire in ambienti sani come questo, senza peraltro che i loro genitori siano costretti a svenarsi per pagare le loro rette! Sono un'illusa?

17 commenti:

  1. Bello che ogni tanto dalla tartassata provincia di Pisa arrivino delle buone novelle! E vorrei anche vedere con tutta la scienza infusa che circola dalle mie parti ;/ A vederlo così mi fa venire in mente quei villaggi americani costruiti per essere distrutti con esperimenti atomici (ho finito domenica di vedere AHS-FreakShow, è colpa di Massimo Dolcefino se ho questa visione!), può sembrare una cosa negativa ma invece a me hanno trasmesso un senso di calma, così come questo..
    Sugli esterni avrei un po' da ridire invece, quei tappeti verdi di quadrati fatti probabilmente con plastica riciclata potevano anche occupare meno spazio e lasciare più terreno..
    Poi lo so che sono noiosa ma..anche il mio asilo era ecocompatibile, costruito negli anni'50, non c'era plastica e molto verde, peccato quelle gran troie delle suore ma questo è un altro discorso..
    Come dici te, tante scuole cadono a pezzi e le tecniche di restauro potrebbero trarre molto da questo esempio, come ho visto in Val Venosta dove un castello rinascimentale è stato trasformato in una scuola modernissima, ecosostenibile e senza minimamente intaccare la struttura storica originale. Ci vuole cervello, volontà e tanta autocritica per ripulire i comuni italiani dalle imprese edili mafiosette piccole e grandi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah guarda, l'immagine coi "tappeti verdi" in realtà credo sia il rendering che fanno gli architetti per mostrare il progetto realistico, è per quello che sembra plastica: nella realtà voglio sperare che ci sia erba vera!
      Bello il progetto della Val Venosta, ed è un'altra dimostrazione che è proprio come dici tu e come penso io: se le amministrazioni locali si sottraessero a questo sistema mafioso di appalti, si potrebbero fare tante cose fatte bene spendendo gli stessi soldi.

      Elimina
  2. mette voglia di starci e di fare questo asilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, gioia di andare a scuola sia come alunno che come insegnante e pure come inserviente!

      Elimina
  3. Da sempre convinto nel pubblico, questa notizia mi fa felice, e nn credo tu sia illusa... anzi, se siamo in tanti a pensarla così, il sogno può diventare realtà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho già detto "meno male che ci sei, Alli!"?
      O.T. Ora posso condividere con cognizione di causa la tua opinione su "Vizio di forma", me lo sono davvero goduto! Quando poi ho visto che c'era pure il biondino di Zoolander ho pensato "ok, siamo in una botte di ferro!"

      Elimina
  4. Ma che delizia di asilo! Pubblico, pubblico, difendiamo il nostro pubblico, che qui in Ammerica a furia di sostenere il privato stanno facendo una fine miseranda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco qualcuno dovrebbe dire al roditore e compagni: "Guardate in America che fine miseranda stanno facendo!" Ma temo che farebbero orecchie da mercante, nel vero senso, purtroppo, della parola..

      Elimina
    2. Il roditore è stupido e pure in malafede.

      Elimina
    3. Mi correggo: è furbo, e pure in malafede.

      Elimina
  5. Un ottimo esempio! Speriamo che ne seguano altri e che anche le ristruturazioni vadano in questo senso, anche se so benissimo che per le scuole c'è sempre carenza di fondi...

    RispondiElimina
  6. che fantastica proiezione nel futuro ideale!
    giusto in questi giorni io e il mio compagno stiamo valutando di far cambiare asilo a Grilletta e iscriverla in una struttura steineriana, dove almeno stanno sempre a contatto con la natura e si sporcano di fango e erba per giocare....non come nell'asilo di adesso dove con queste giornate di sole (e 18 gradi!!!) non escono perchè è ancora "freschino" e alcuni genitori han paura che i bimbi prendano l'otite...mi vien da piangere...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, abbastanza deprimente...Bella invece l'idea della scuola steineriana, ho amici i cui figli l'hanno frequestata: felici i genitori e soprattutto felici i figli! Che tra l'altro, vi hanno imparato a fare tante di quelle cose che non avrebbero mai imparato in una scuola classica. Tifo per voi!

      Elimina
  7. Speriamo che sia d'esempio e che presto ce ne siano molte altre di scuole di questo tipo!
    Che poi non credo costerebbe molto di più di un edificio tradizionale e inoltre essendo energeticamente autosufficienti l'eventuale costo iniziale maggiorato si ammortizzerebbe in breve tempo!
    Speriamo che ci si decida tutti presto a capire che vivere in ambienti sani è l'unico modo per stare bene, fisicamente, psicologicamente e spiritualmente....
    Ciao
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Èvero quel che dici sul risparmio a lungo termine, il problema è che raramente le amministrazioni locali sono così lungimiranti...e men che meno lo sono le aziende che partecipano agli appalti.

      Elimina
  8. Ciao, anche proprio affainco a casa mia c'è un bioasilo con annessa fattoria didattica, bellissimo in tutto, una pecca è privato per cui le rette sono da asilo privato e mio malgrado li mando all asilo nido comunale e materna comunale o statale, alla fine bisogna fare i conti in tasca :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti il punto è prorio questo: di queste realtà ne spuntano sempre più ma sono quasi sempre per bambini ricchi o di figli che si svenano per mandare i figli alle private.

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)