la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

giovedì 31 dicembre 2015

Che ogni mattino sia un capodanno

Qualche alba fa, andando al lavoro
Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno.
Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il senso della continuità della vita e dello spirito. Si finisce per credere sul serio che tra anno e anno ci sia una soluzione di continuità e che incominci una novella istoria, e si fanno propositi e ci si pente degli spropositi, ecc. ecc. È un torto in genere delle date. [...] Perciò odio il capodanno. Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell’animalità per ritrarne nuovo vigore.
Antonio Gramsci, 1 gennaio 1916, Avanti!, edizione torinese

Così parlò il buon Gramsci esattamente un secolo fa. E come dargli torto? Mica per far la burbera eh, figuriamoci! Ogni occasione è buona per far festa! Semplicemente perchè, come ho già detto e ripetuto, a me sto inizio messo lì, nel bel mezzo dell'inverno, quando le giornate già da dieci giorni hanno iniziato impercettibilmente ad allungarsi e quando i primi boccioli non si vedranno sui rami prima di un paio di mesi (spero!), proprio non mi dà un senso di inizio.
Per cui, miei cari amici che di auguri di felicità e di serenità ne avrete già raccolti a piene mani e ancora ne raccoglierete nelle prossime ore, io vi auguro che ogni mattino sia capodanno, vi auguro che il vostro tempo sia scandito il più possibile dal vostro animo piuttosto che dal calendario, e che le vostre azioni possano seguire il vostro volere e non quello altrui.

21 commenti:

  1. Ma che splendido augurio, cara Cri. E che ogni mattino sia capodanno anche per te!

    RispondiElimina
  2. Ottimo post, avrei voluto scriverlo io :)
    Che ogni giorno sia il primo, di un mondo nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow che complimento! Sì sì lo so che il merito è di Gramsci, ma fa comunque piacere sentirselo dire :-)
      Bello il tuo augurio, che si possa realizzare!

      Elimina
  3. io vorrei soltanto avere- e che tutte le persone a cui voglio bene avessero - un nuovo anno da vivere.
    soltanto questo.
    ...o forse questo è tanto?
    con un grande abbraccio
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non è tanto e non è scontato. Te ne auguro moltissimi ancora di anni Emanuela, belli come sai essere bella tu :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Bella tu e belli voi!! E bello il mondo, nonostante tutto!

      Elimina
  5. Ma io i tuoi auguri li voglio, eccome!
    Quando le persone sono sincere e CRIstalline come te sono sempre attesi...
    Più passano i giorni e più mi sento sollevata e serena, non amo l'ipocrisia di essere buoni solo a natale che poi i più non ci riescono nemmeno in questi giorni...
    Quindi a noi la vita, oggi e sempre!
    Tanti auguri per un nuovo anno ogni giorno, con la voglia di rinnovarsi e migliorare ogni giorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "A noi la vita, oggi e sempre!" Che bella cosa che hai scritto, grazie Maura cara :-*

      Elimina
  6. Molto bello questo scritto di Gramsci.....mi è capitato di leggerlo proprio nei giorni scorsi da qualche altra parte ed ho pensato che rispecchia proprio il mio pensiero!
    Grazie per il tuo bellissimo augurio, che contraccambio di cuore ..... soprattutto che le azioni possano seguire il proprio volere e non quello altrui....la cosa più difficile da mettere in pratica sul serio!
    Un abbraccio
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, è più difficile di quanto si pensi, per questo lo auguro di cuore! Un abbraccio a te Serena! P.s. L'avrai letto sul sito di Internazionale come me?

      Elimina
    2. Giusto....Internazionale! Mi piacciono un sacco i loro articoli....

      Elimina
  7. Un augurio originale e bello da impazzire. Ogni giorno un nuovo inizio, ogni giorno!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Francesca! E grazie di essere passata da qui, verrò presto a ricambiare la visita, è da un po' che non mi aggiorno sui tuoi interessantissimi studi :-)

      Elimina
  8. Grazie per l'augurio particolare! Adesso vado alla mia libreria e mi rileggo Gramsci.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo ortolano: farebbe bene un po' a tutti leggere o rileggere Gramsci!

      Elimina
  9. C'è un detto giapponese che dice (circa) vivi ogni incontro come se fosse l'ultimo; ogni momento è sempre unico: Ichi-go ichi-e.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)